• Si è conclusa l’esposizione delle opere dell’artista russo ispirate  a “Le favole” de La Fontaine e curata da Andrea Pontalti. Il sindaco Fiordomo “Un ulteriore elemento di qualità in questa estate da record “


    Una mostra dallo stile fiabesco e unico. A Recanati, nel museo civico di Villa Colloredo Mels, “Le Favole” de La Fontaine hanno preso vita nell’immaginario del grande artista Marc Chagall attraverso la tecnica incisoria. Si è conclusa domenica 30 settembre la mostra “MARC CHAGALL. Le favole ed altre storie”, organizzata dalla Società Sistema Museo e dal Comune di Recanati in collaborazione con The Art Company e curata da Andrea Pontalti. Nelle splendide sale del museo cittadino una ristretta ma significativa selezione di opere dell’artista russo. Accanto alle illustrazioni de “Le Favole”, in mostra anche due opere raramente esposte, provenienti da una collezione privata italiana, un olio su tela e una tecnica mista di grande suggestione: “Re David suona la cetra” e “Musicien et danseuse”. Un successo, quello della mostra, provato dai numeri: dal giorno della sua inaugurazione, lo scorso 5 luglio, sono stati 5 mila i visitatori e 350 alunni hanno partecipato ai laboratori didattici visitando le opere esposte.

    “Esprimo soddisfazione per una mostra contrassegnata da un grande successo e che ha caratterizzato questa estate da record, in quanto a numeri di arrivi e presenze”. Lo rende noto il primo cittadino di Recanati Francesco Fiordomo nel sottolineare i numeri dei visitatori che in questi mesi hanno fatto tappa nel museo cittadino. “Nella programmazione estiva che abbiamo proposto, la mostra “Le favole ed altre storie di Marc Chagall” è stato un elemento di qualità che ha ulteriormente rafforzato il percorso di valorizzazione del museo di Villa Colloredo Mels, anche nella parte dedicata all’esposizione temporanea inaugurata un anno fa con Miró, poi con la mostra curata da Vittorio Sgarbi “ Lorenzo Lotto dialoga con Giacomo Leopardi” e ora con le litografie dell’artista russo. Ora siamo al lavoro per proiettarci in tutti quegli eventi che celebreranno i 200 anni dalla stesura de L’Infinito di Giacomo Leopardi”. Infatti, prossimamente, prenderà il via “Recanati verso l’Infinito”, un ricco programma di eventi e mostre progettate da Sistema Museo, società che gestisce i musei civici. Soddisfazione per i risultati raggiunti anche da parte di Rita Soccio. “Come assessore alle Culture, turismo e pubblica istruzione trovo che la mostra di Marc Chagall sia stato un successo a tutto tondo. Ha infatti contribuito alla vita culturale della città, ha incrementato le visite turistiche ed è stata formativa per i più piccoli attraverso la visita e i laboratori mirate con pacchetti specifici per le scuole. Recanati sempre più città della cultura”.

    Hanno affiancato la mostra, come detto, visite guidate e laboratori didattici a cui hanno aderito in queste prime settimane di ritorno a scuola centinaia di giovani studenti. Quattro i percorsi didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado con l’obiettivo di far conoscere il linguaggio espressivo di Chagall, a cura della Società Sistema Museo.

    www.infinitorecanati.it

    #FavolosoChagall

    • Condividi