• Inaugurata la colorata mostra di Miró a Recanati

    20 Luglio, 2017
  • La mostra a Recanati è un’occasione unica per scoprire un particolare aspetto del meraviglioso mondo di Miró: il suo profondo e giocoso legame con la poesia.  Una vera “baraonda cromatica” nella terra di Leopardi.
     

     

    La fusione tra immagine e testo poetico è compiuta nella serie di litografie “Le lezard aux plumes d’or” (“La lucertola dalle piume d’oro”) del grande artista catalano.

    Un folto pubblico ha partecipato all’inaugurazione della mostra dedicata a Joan Miró a Recanati, per ammirare questo “sogno poetico”. Villa Colloredo Mels ospita fino al 1 ottobre l’originale mostra “Miró. Le lézard aux plumes d’or”. La serie di litografie a colori (in italiano “La lucertola dalle piume d’oro)”, realizzata nel 1971, rappresenta la fusione compiuta tra immagine e testo poetico dal grande artista catalano, in una equilibrata coesistenza di grafismo e immagini. Nella terra di Giacomo Leopardi, la poesia surrealista diventa immagine e l’immagine è testo poetico: questa mostra è un’occasione unica per scoprire e ammirare un particolare aspetto del meraviglioso mondo di Miró. L’attività di illustratore ha sempre rappresentato un momento fondamentale nel percorso artistico di Joan Miró, facendone un protagonista assoluto della storia del libro d’artista. Le parole si liberano del “buon comporre” e prendono vita: il segno diventa disegno in una vera baraonda cromatica.

    I poeti che Masson mi ha presentato mi interessavano molto più dei pittori che ho incontrato a Parigi. Ero impressionato dalle idee che esprimevano, in particolare delle loro discussioni sulla poesia” – Joan Miró

    La stimolante mostra, promossa dal Comune di Recanati e organizzata dalla società Sistema Museo, è il primo evento del nuovo progetto Infinito Recanati, che fa leva sulla sua forte identità legata all’arte, alla poesia e alla musica della città. Infinito Recanati ha previsto la creazione di un circuito uniforme tra le risorse culturali, museali e turistiche per promuovere non la singola realtà museale o collezione ma il patrimonio culturale nel suo complesso, come unico museo diffuso da percorrere e scoprire.

    In occasione della mostra saranno realizzate proposte didattiche per le famiglie ed eventi collaterali, per esplorare in modo speciale l’opera grafica di Mirò.

    Curioso sperimentatore di tecniche e materiali, Miró approfondisce l’estrema poeticità della sua arte a stretto contatto con la parola. La prestigiosa esposizione accompagna il visitatore alla scoperta dell’alternanza armoniosa di versi e immagini vibranti di colori, per sorprendersi di inattese visioni e libertà espressiva. Un viaggio dai segni alla parola, dal colore alla rappresentazione.
    Scrisse Miró: “Niente semplificazioni né astrazioni. In questo momento io non mi interesso che alla calligrafia di un albero o di un tetto”.

    #MiroRecanati

    • Condividi